06 9480 5880 Live Chat
* I risultati possono variare da persona a persona.
Si consiglia di associare prodotti ad una dieta sana
Curcumina 500mg con Vitamina D - 60 Capsule Liquide MaxMedix Curcumin

Curcumina 500mg con Vitamina D - 60 Capsule...

MaxMedix Curcumin è un integratore naturale in capsule liquide contenenti estratto di Curcumina, il...

0.00€
Guaranà Puro in Capsule Integratore Pure Guaranà

Guaranà Puro in Capsule

L’integratore in capsule Pure Guaranà 1200mg utilizza all’interno della sua formula l’estratto di...

24.95€
Super Guaranà in Polvere

Super Guaranà in Polvere

Bio Super Guaranà è un integratore alimentare biologico in polvere contenente polvere di guaranà 100%...

15.99€
Activated Charcoal MaxMedix Activated Charcoal

Activated Charcoal

L’Activated Charcoal di MaxMedix è un integratore in capsule costituito da Carbone attivo vegetale 100%...

24.95€
Skinny Coffee - 28 Giorni

Skinny Coffee - 28 Giorni

Örtte Skinny Coffee è la soluzione ideale per stimolare il tuo metabolismo lento. La sua miscela di...

29.95€
Slimming Patch (Hershley)

Slimming Patch (Hershley)

I cerotti Hersley Slimming Patches sono stati pensati e realizzati con l'obiettivo di aiutarti a ritrovare...

24.99€
Green Coffee Pure

Green Coffee Pure

Green Coffee Puro 7000mg è l’integratore rivoluzionario per il tuo metabolismo. Quando il dimagrimento...

24.95€
Pure Acai

Pure Acai

Pure Acai è l'integratore realizzato con l'estratto di bacche di Acai che ti aiuta a prenderti cura del...

24.95€
Raspberry Ketone Plus & Green Coffee Pure

Raspberry Ketone Plus & Green Coffee Pure

Raspberry Ketone + Green Coffee Puro è una combinazione di integratori alimentari snellenti pensata...

49.99€
Pure Moringa in Capsule moringacapsule

Pure Moringa in Capsule

Il dimagrante naturale Moringa 1000mg™ è composto dall’estratto di Moringa Oleifera, conosciuto anche...

24.95€

Metabolismo: definizione

Il metabolismo è un processo di reazione chimico-fisica che accade all’interno del nostro organismo con l’obiettivo di ottenere, partendo da molecole semplici, molecole più complesse (anabolismo). Un altro obiettivo è quello di scindere le molecole complesse, cioè quelle che introduciamo attraverso l’alimentazione, per ottenere molecole più semplici (catabolismo). Il metabolismo si suddivide in basale e intermedio:

  • Metabolismo basale: è semplicemente il dispendio energetico di ogni essere vivente durante il periodo di riposo. Si tratta, quindi, dell’energia necessaria spesa per svolgere ogni singola funzione metabolica vitale, come la digestione, la respirazione e la circolazione sanguigna. Questo dispendio energetico, necessario per mantenere le funzioni vitali, si presenta dopo circa 12 ore di digiuno in un soggetto sveglio. Il metabolismo basale è generalmente più alto in un individuo maschile, piuttosto che in uno femminile, e rappresenta circa il 70% del dispendio energetico totale. Tendenzialmente, questo tipo di metabolismo viene influenzato dalla temperatura esterna, da quella corporea, dalla tipologia di dieta e dall’utilizzo o meno di farmaci.

  • Metabolismo intermedio: è la fonte di energia per tutti gli organi e, precisamente, consiste in un processo chiamato respirazione cellulare e che avviene in ogni cellula. Tramite questo processo, gli alimenti complessi vengono trasformati in sostanze sempre più semplici per essere poi bruciati (ossidati) all’interno delle cellule. Questi fenomeni ossidativi avvengono grazie all’azione di sistemi enzimatici complessi, che scindono sostanze complesse come i carboidrati, le proteine e i grassi, in composti più semplici (aminoacidi, zuccheri, acidi grassi), da cui poi viene tratta l’energia per tutte le varie funzioni organiche.

Come scoprire se hai un Metabolismo Lento?

Il metabolismo è, spesso, una delle cause principali che non permettono alle persone di dimagrire e perdere peso. Non sapere come accelerare il metabolismo è un problema che toglie il sonno e la serenità a molte persone, in quanto diventa molto frustrante sapere quale è il tuo problema ma non avere la soluzione a portata di mano e tantomeno immediata. Il primo passo da fare per capire se si è affetti da metabolismo lento sarebbe quello di verificare la presenza o meno di problemi legati alla tiroide. La tiroide, infatti, causa un blocco delle funzione metaboliche indipendentemente dal tuo stile di vita. Se, invece, si è in perfetta salute e non si soffre di alcun disturbo ormonale, le cause che portano il fisico a non bruciare correttamente i grassi e le sostanze ingerite dipendono da altri svariati motivi.

Capire come accelerare il metabolismo è, ovviamente, una componente molto importante nel percorso di dimagrimento perché agisce attivamente sul consumo corporeo di energia. Tuttavia, il sovrappeso è una causa del metabolismo lento e non una conseguenza.

Ci sono sintomi da prendere in considerazione per scoprire se si ha un metabolismo lento oppure no:



1Fatica costante (astenia)

Questo sintomo consiste in una riduzione di energia, che si può manifestare sia sotto l’aspetto fisico che psicologico. Nel caso del metabolismo lento si manifesta dal punto di vista fisico.

2Sensibilità al freddo

La sensibilità alle basse temperature, cioè l'intolleranza al freddo, è comune nelle persone anziane a causa di modificazioni metaboliche legate all'invecchiamento.

3Secchezza della pelle e dei capelli

Il metabolismo della pelle rallenta generalmente a partire dai 25 anni di età. Il sistema metabolico delle cellule rallenta e la pelle e i capelli sono meno idratati.

4Sudorazione eccessiva (iperidrosi)

La sudorazione eccessiva non dipende solamente da ansia o da stress, ma si tratta spesso di una sorta di squilibrio ormonale e metabolico.

5Pressione bassa

Il metabolismo lento non è causato da una pressione sanguigna bassa, ma al contrario il metabolismo lento stesso porta a scontrarsi con problemi di pressione sanguigna bassa. Capire come accelerare il metabolismo è di vitale importanza per non dover affrontare questo tipo di problema.

6Dolori addominali

Dolori addominali soprattutto dopo i pasti, ma anche a digiuno e notturni. Ai dolori addominali si aggiungono stitichezza e gonfiore, con conseguente sensazione di disagio. I dolori addominali possono derivare da cause metaboliche come uremia, fattori allergici, porfiria acuta intermittente, chetoacidosi.

Da cosa dipende e come accelerare il Metabolismo Lento?

Capire, innanzitutto, da cosa dipenda è il primo passo fondamentale per trovare una soluzione su come accelerare il metabolismo. Generalmente, il metabolismo è molto veloce fino ai 25/30 anni, per poi cominciare a rallentare sempre di più con il passare degli anni. L’età della menopausa decreta l’inizio di un rallentamento molto evidente. In questo caso, il problema possono essere gli estrogeni che non sono più in grado di proteggere il metabolismo lipidico, andando incontro quindi ad un aumento del colesterolo totale. Inoltre, viene alterato anche il metabolismo glucidico, che talvolta può causare problemi di diabete da non sottovalutare.

Di seguito sono elencate le principali cause che portano ad avere problemi di metabolismo.

Poca massa muscolare: per aumentare il metabolismo è necessario incrementare la massa muscolare magra. Persone dello steso peso ma con meno massa muscolare e più grassi tendono ad avere un metabolismo peggiore.

Troppi carboidrati e grassi: per accelerare il metabolismo è consigliabile non mangiare troppi cibi ricchi di carboidrati e grassi per il semplice motivo che questi, essendo di facile assimilazione, vengono trasformati direttamente in grasso, ostacolando così il processo metabolico.

Perdere peso velocemente: per capire come aumentare il metabolismo è utile essere a conoscenza del fatto che una dieta drastica, non bilanciata e quindi scorretta può arrecare solo danni all’organismo.

Mancanza di proteine: aggiungendo proteine magre alla dieta sarà possibile accelerare il metabolismo, perché il corpo brucia molte più calorie durante il processo digerente di alimenti ricchi di proteine, piuttosto che di alimenti ricchi di carboidrati.

Livelli ormonali: la produzione di alcuni ormoni, come quelli tiroidei, influenzano in maniera massiccia i processi metabolici. Le persone che hanno problemi di ipertiroidismo hanno un metabolismo basale rallentato che li porta ad ingrassare con maggiore facilità, e spesso, inconsapevoli di ciò, non trovano facilmente il rimedio efficace su come accelerare il metabolismo.



Esistono diverse opinioni inerenti a come aumentare il metabolismo:

Gli alimenti e gli integratori sono una componente importante che viene in aiuto se sfruttata nella maniera corretta. Potenziare l’effetto termogenico, ingerendo sostanze quali il lievito, lo zenzero, il peperoncino, il cacao, il tè verde, la caffeina, la garcinia, la rodiola, l’erba mate, la micro alga fucus e altre alghe, aiuta ad accelerare il metabolismo.
Bere acqua con regolarità, che significa berne almeno 2 litri e se possibile con un residuo fisso inferiore a 150 mg per litro, è una componente importante del percorso da seguire per riuscire ad aumentare il metabolismo. Tuttavia, è bene tenere presente che bere molta acqua è un’abitudine ottima, ma che alo stesso tempo l’effetto che nell’accelerare il metabolismo è di breve durata e tendenzialmente di manifesta per la mezz’ora/ora successiva all’assunzione di essa.
L’attività fisica è in grado di accelerare il metabolismo perché la secrezione di ormoni aumenta e, di conseguenza, anche la massa muscolare. Se ci si chiede come accelerare il metabolismo svolgendo l’attività fisica più adatta, la risposta è un mix di attività aerobica e di esercizi di tonificazione.
La verdura e la frutta, contenendo antiossidanti in grande quantità, hanno la capacità di eliminare le tossine dall’organismo e, quindi, di accelerare il metabolismo. Esistono alcune tipologie di frutta e verdure specifiche che hanno la funzione di accelerare il metabolismo basale e, di conseguenza, migliorare le funzioni che inducono ad accelerare il metabolismo facendoti sentire in fisicamente e psicologicamente in forma e pieno di vita.

Dieta per accelerare il metabolismo e dimagrire

Come accelerare il metabolismo e quale sia la dieta migliore è una domanda spesso ricorrente e che trova diverse correnti di pensiero. La stagione invernale, a causa del freddo, attiva un processo naturale che rende più complicato accelerare il metabolismo. La stagione estiva, invece, permette di aumentare il metabolismo e accelera lo smaltimento del grasso accumulato.
Una dieta ideale per aumentare il metabolismo dovrebbe comprendere 1000/1100 calorie al giorno e dovrebbe essere ipocalorica.

Ecco di seguito alcune indicazioni utili su come gestire i pasti e come dovrebbero essere distribuiti. La dieta dovrebbe essere composta da tre pasti principali e da tre spuntini:

  • Colazione:il primo pasto della giornata è molto importante e dovrebbe esser consumato presto quando il metabolismo è molto attivo. Questo è il momento migliore per concedersi qualche sfizio perché appunto il metabolismo è più attivo. Ad esempio, si può scegliere un frutto, o un tè, o un caffè con due biscotti secchi e uno yogurt magro.
  • Primo Spuntino: una spremuta di frutta fresca di stagione (di pompelmo e di arancia sono ottimi).
  • Pranzo: è consigliabile consumare questo pasto verso le 12.30. È il momento migliore per consumare pasta o riso (50 grammi), abbinando verdure preferibilmente scondite.
  • Secondo Spuntino: un frutto di stagione.
  • Terzo Spuntino: uno yogurt magro.
  • Cena: non cenare oltre le 19.30 è necessario per permettere all’organismo di assimilare le sostanze in maniera corretta. Dopo quest’ora il processo metabolico rallenta e accelerare il metabolismo non è più così semplice. Un esempio può essere una porzione di pesce al vapore (30 grammi), oppure di carne bianca abbinata a verdure lessate.